I trattamenti innovativi della Temprasud sono una delle chiavi di successo della società, in continua crescita negli ultimi 5 anni.

Ne parliamo con Michelangelo Del Vecchio, general manager della società.

Perché avete sentito l’esigenza di attivare un cruscotto aziendale?

Per un’azienda dinamica operante nel mercato attuale è necessario definire i target aziendali e soprattutto monitorarli costantemente al fine di valutare azioni correttive immediate. 

In passato la valutazione delle performance aziendali era affidata alla compilazione di fogli excel con relative problematiche connesse al costo e al tempo necessario per l’acquisizione e inserimento di dati . 

Con l’aumento delle dimensioni aziendali, da un lato, la gestione e aggiornamento dei tanti fogli elettronici che usavamo per governare l’impresa stava diventando insostenibile e costosa e, dall’altro, non si riusciva ad ottenere dati necessari al momento opportuno . 

Chi andrebbe con una macchina di notte a luci spente senza cruscotto con spie di emergenza? Lo stesso concetto è applicabile ad un ‘azienda nell’attuale mercato in repentino e costante cambiamento. Sono necessarie luci per guidare nella direzione giusta la strategia aziendale e spie di emergenza che devono informarci in tempo utile in caso di anomalie. 

Con un cruscotto aziendale automatico ci siamo dotati di uno strumento più veloce, più sicuro e meno costoso al fine di governare meglio la nostra  azienda.

Il vostro cruscotto è condiviso con i colleghi?

Assolutamente sì. In realtà siamo partiti 7 anni fa con la copertura di soli 2 ambiti dell’azienda – direzione e qualità – per diversi motivi, non ultimo la volontà di rodare il rapporto con il partner tecnologico che, a mio avviso, è un fattore chiave.

Successivamente abbiamo inserito nel cruscotto anche tutti gli indicatori e i report degli altri ambiti aziendali; oggi anche chi opera nel commerciale, produzione, manutenzione, logistica e acquisti si serve quotidianamente del supporto decisionale del nostro cruscotto.

L’importanza per i collaboratori sta anche nella possibilità di prevenire eventuali problematiche e definire in accordo con la direzione e collegi azioni correttive volte a prevenire effetti negativi futuri . 

In sostanza quali sono i vantaggi di un sistema del genere rispetto all’uso dei fogli elettronici?

In primis si risparmia il tempo di estrarre e impacchettare i dati dai software già esistenti. Si azzerano gli errori manuali dovuti al naturale uso dei fogli elettronici e, soprattutto, si annullano i tempi di attesa visto che i dati sono aggiornati al giorno prima o, in alcuni casi, raffigurano il tempo reale.

Riducendo o eliminando il tempo necessario per l’acquisizione e impaginazione grafica dei KPI ,il responsabile di funzione (process Owner) e il team può concentrarsi totalmente sull’analisi e sulla definizione di soluzioni.

Vi ha aiutato nella misurazione dei parametri vitali dell’impresa?

L’impaginazione grafica sullo schermo di un pc, o di uno smartphone aumenta la percezione e la fruibilità dell’informazione che può essere analizzata e valutata online quando serve . Anche se la parte più importante consiste non tanto nell’automazione informatica necessaria per la presentazione del dato sotto forma grafica , ma nel lavoro di progettazione e scelta dei giusti KPI da valutare. 

Il lavoro fatto con gli esperti informatici parte proprio dalla definizione di quali processi monitorare e quali indicatori appropriati scegliere per valutare in modo oggettivo se un processo è sotto controllo e in linea con i target . 

Errore frequente fatto in passato era quello di abbondare con fogli excel e dati da analizzare senza andare a valutare ciò che era davvero significativo per le perfomance aziendali.  

È stato semplice diffondere un modo nuovo di governare i processi?

Come in tutti i cambiamenti inizialmente  vi è una titubanza a cambiare che deve essere superata attraverso la presentazione dei vantaggi connessi .  Penso che la convinzione della direzione aziendale sia indispensabile per smussare gli spigoli che naturalmente nella fase di avvio di un progetto di questo tipo possono essere incontrati.

Così come per tutti i processi aziendali anche la valutazione mediante KPI è un’attività che non si può mai definire terminata , ma è in costante miglioramento nella qualità e nella definizione dei KPI da misurare. 

Sul piano delle risorse umane posso ritenermi estremamente fortunato in quanto i miei collaboratori hanno sposato questo stile operativo e di gestione della complessità. Inoltre, assieme all’introduzione dei KPI automatici è stato avviato un sistema di premialità connesso alle performance aziendali . Ovviamente in questo modo viene incentivato un circolo virtuoso. Vogliamo continuare questo percorso.

Quali benefici ha prodotto un sistema di questo tipo finora?

I vantaggi tangibili possono essere ricondotti ad aumento di fatturato e riduzione dei costi di gestione delle informazioni aziendali che abbiamo ottenuto mandando in pensione una serie di fogli elettronici. Tuttavia,  vi sono una serie di vantaggi connessi a decisioni prese sulla base di dati disponibili in tempo reale non facili quantificare, ma che rappresentano il vero valore aggiunto di questo prodotto.

Prossime iniziative di rilevanza particolare?In questo momento stiamo realizzando una live company profile, ovvero una presentazione aziendale dinamica – collocata in un videowall all’interno dell’azienda– dove vengono proiettati alcuni numeri che ci rappresentano al fine di aumentare il coinvolgimento e la consapevolezza di tutti i collaboratori compreso quelli di produzione che sono il cuore dell’azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *